Site Loader

La Regione Marche ha stanziato 41 milioni di euro per proteggere dall’erosione la costa tra Fano e Marotta. Undici chilometri di spiaggia colpiti inesorabilmente dal mare che avanza, e che da lungo tempo sta mettendo in crisi le decine di imprese balneari che sorgono sulla litoranea. Il “Piano di gestione integrata delle zone costiere” varato all’occorrenza prevede l’installazione di nuove scogliere ed il riposizionamento dei frangiflutti già esistenti, ritenuti troppo vicini alla spiaggia per svolgere la propria efficacia. Proprio per l’importanza del fenomeno erosivo, già il Governo Gentiloni aveva previsto uno stanziamento fondi con il progetto “Italia Sicura”. Stanziamento congelato dalla attuale maggioranza che ha fatto infuriare gli imprenditori balneari e le popolazioni costiere.

Post Author: Gianluca Bocchino